Centri diurni, garantita la continuità assistenziale

I Centri diurni compresi nell’ambito del Dipartimento di Salute mentale del Salento garantiranno la continuità assistenziale e le professionalità acquisite fino all’aggiudicazione del servizio a società esterna o a una cooperativa sociale di tipo B.  E’ stato deciso dopo la riunione tenuta questa mattina nella sede della Direzione generale dell’Asl di Lecce con l’assessore al Welfare Salvatore Negro, riunione a cui ha partecipato il direttore generale della Asl di Lecce Silvana Melli, il direttore del DSM Serafino De Giorgi e i rappresentanti degli Ambiti di Campi, Galatina, Martano, Nardò, e Lecce.
Già nel precedente incontro, tenuto lo scorso 26 dicembre,si era stabilito di garantire la continuità assistenziale nei Centri diurni. La situazione attuale vede però i 23 operatori dei centri senza un formale contratto dal 1 gennaio in quanto la Asl non può formalizzare nuovi incarichi a questi operatori in assenza di procedure di evidenza pubblica e di una chiara compartecipazione alla spesa da parte dei Comuni, avendo ricevuto a tal proposito una formale contestazione da parte del MEF. La proroga, quindi, è stata resa possibile grazie all’impegno di compartecipazione da parte degli Ambiti territoriali.
“Siamo soddisfatti dell’esito di questo incontro e grati ai sindaci e alla Direzione generale dell’Asl per gli impegni assunti – ha dichiarato l’assessore Negro – è stato importante aver garantito il servizio agli utenti oltre al mantenimento delle professionalità che fino ad oggi hanno assicurato lo stesso  servizio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *