Conto alla rovescia per Borghi Narranti

Gli ultimi tre week-end sul Pollino per raccontare il territorio con “Borghi narranti”. Sabato si comincia a San Severino Lucano. Un evento di promozione del territorio, dice il sindaco Franco Fiore, orientato ad un turista con¬temporaneo che attraverso un’esperienza di viaggio lo coinvolge emotivamente nell’assimilare usi e costumi della comunità locale. In Borghi narranti si ascoltano i territori. Dalle pietre parlanti ai racconti musicali, dai vicoli vibranti alle passeggiate di co¬munità, dai laboratori teatrali ai dialoghi e ai cibi, cantori contemporanei con le loro performance emozionano e accompagnano il visitatore tra le vie del borgo e dei contenitori culturali, riconducendolo, attraverso l’ascolto, alla scoperta del sé.
Il ricco programma di iniziative partirà da San Severino Lucano il prossimo 15 e 16 novembre, si sposterà a Viggianello nel weekend successivo e a Chiaromonte 29 e 30. Le manifestazioni colgono un ulteriore, importante traguardo: mettere in rete i territori e sintonizzare sugli stessi linguaggi dell’accoglienza i tre comuni utilizzando il racconto come leva nel sedurre e suggestionare il viaggiatore e nel contempo entusiasmare i propri residenti, rendendoli protagonisti.
A San Severino Lucano, il taglio del nastro è sabato 15 novembre
dalle ore 10.00 alle ore 21.00 (sia sabato che domenica) Borgo aperto: contenitori culturali visitabili
ore 11.00 Spettacolo “Le storie che fecero la Storia: il paese si racconta” a cura di Eva Immediato – (Spettacolo conclusivo del laboratorio teatrale svolto con gli alunni dell’ultima classe della scuola secondaria di primo grado di San Severino Lucano, Viggianello e Chiaromonte, che mira alla scoperta e alla conoscenza dei luoghi grazie alle piccole storie che hanno fatto la grande storia rendendo i ragazzi protagonisti del territorio attraverso un’esperienza di teatro di narrazione)
dalle ore 12.00 e dalle ore 19.00(entrambi i giorni) Degustando: i ristoranti raccontano il territorio con i loro menù
ore 17.00, 18.00, 19.00 Per le vie del borgo: visite guidate
ore 17.00 Dialogo e Passeggiata di Comunità con Tito Barbini (Alla scoperta delle bellezze, delle leggende, delle storie, degli usi e dei costumi del borgo insieme ad un’ospite d’eccezione. Uno scrittore racconta, in un dialo¬go aperto, le impressioni e le suggestioni che il borgo suscita in chi è abituato a narrare).
ore 20.00 Pietre Parlanti: Cunti Canti e Musicanti con Eva Immediato e Vincenzo D’Orsi (“Sotto ogni pietra ha l’inferno il suo ombelico”. Le nostre pietre sono anime vive della Terra; custodiscono storie, segreti, immagini, emozioni. Le pietre restitui¬ranno allo spettatore la sua storia in un viaggio emozionale, attraverso parole e suoni di un tempo lontano, il tempo dell’anima).
Domenica
ore 11.00, 17.00, 18.00, 19.00 Per le vie del borgo: visite guidate
ore 16:00 Osservo e racconto: “Uno scrittore per 3 paesi” di Massimiliano Virgilio
ore 18.00 Racconti Musicali(Un modo coinvolgente di presentare un luogo attraverso i ritmi e le melodie, esplo¬rando con l’arte dei suoni le possibilità narrative di un territorio. La musica, se¬guendo un lungo tragitto nello stile e nel tempo, si fa linguaggio dei borghi e dei suoi abitanti, che nel corso degli anni ne hanno definito la storia): La Rinascenza e lo Stupore (Concerto di musica baroc¬ca con tutto il fascino degli strumenti antichi e l’eleganza dei costumi dell’epoca per un doveroso tributo al musicista Gregorio Strozzi, illustre cittadino di San Severino Lucano) Ensemble l’Artificio (Antonella Tatulli – voce, Elisabetta Di Filippo – salterio e percussioni, Olga Ercoli – arpa, Gianfranco Russo – chitarra alla spagnola, violino barocco e direzione.)
ore 19.30 Vicoli Vibranti: performance musicale tra tecnologia e suoni del territorio Maurizio Caggiano (Dalla musica classica alla musica popolare e folcloristica, il paese si racconta e si fa ascoltare. Storia, tradizioni, musiche, leggende, ambienti sonori e rumori diven¬tano emozionante sinfonia grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *