Dalla Bit a Sanremo, il Parco del Pollino promuove le sue ricchezze

Dalla Bit a Sanremo, il Pollino Lucano si è lasciato scoprire in tutti i suoi gusti e interessi, da una vasta e variegata platea di pubblico. Continua il lavoro di promozione del territorio lucano, l’ente Parco Nazionale del Pollino, rappresentato dal vicepresidente Franco Fiore, per far conoscere le novità e le tradizioni consolidate del suo territorio ha partecipato alle due importanti manifestazioni degli ultimi giorni. Il Vicepresidente in particolare alla BIT, ha lanciato le novità del parco tra cui, a parte le attività consolidate, passeggiate, arrampicata, sci di fondo, rafting, trekking, dal prossimo inverno si aggiungerà lo sleigh dog. Nel Palafiori di Casa Sanremo, Fiore e gli altri rappresentanti istituzionali della Basilicata hanno fatto conoscere l’enogastronomia e la genuinità dei prodotti lucani che emergono dal “giardino segreto” dell’eccellenza del gusto. Hanno presentato le opere collocate nel più grande Parco d’Europa, da grandi artisti contemporanei quali Carsten Holler, Giuseppe Penone, Anish Kapoor e Daphne Dubarry, e le indimenticabili emozioni, che la Basilicata offre in volo tra picchi di roccia ad oltre 400 metri di altezza, e a spasso con trekking, passeggiate a cavallo o in bicicletta su percorsi adeguati, cerimonie tradizionali e grandi eventi.

“Stiamo cercando di promuovere prodotti e peculiarità della nostra terra, dice il vicepresidente, riteniamo che il volano dello sviluppo dei nostri paesi sia il turismo, ma sappiamo bene che dobbiamo continuare a valorizzare quello che abbiamo e soprattutto farlo conoscere. Le grandi iniziative ci permettono di incontrare e quindi presentarci a un vasto pubblico, quel pubblico che speriamo vada ad accrescere il nostro flusso turistico”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *