Il viceministro Bellanova visita il porto di Taranto e taglia il nastro di due nuove opere

La viceministra alle Infrastrutture e Mobilità sostenibili Teresa Bellanova ha visitato il porto di Taranto dove ha tagliato il nastro di due nuove opere: il ripristino della banchina ‘Calata1’ e la realizzazione degli edifici per sistemazioni logistiche dei servizi tecnico-nautici. “Taranto si afferma come porto strategico nel Mediterraneo, punto di transito per i traffici verso il medio e l’estremo oriente e i Paesi africani, snodo importante per il settore commerciali-logistico come per quello turistico. – ha detto Bellanova – Oggi ci sono tutte le condizioni per perseguire gli obiettivi di rilancio e riposizionamento, forti anche del ruolo che il Piano nazionale di ripresa e resilienza assegna alla portualità in generale. In questo caso parliamo di investimenti destinati a Taranto nel solo Pnrr per oltre 140milioni di euro, oltre a quanto già realizzato e alle opere ferroviarie di collegamento con la rete nazionale, incluse le risorse per l’infrastrutturazione dell’Eco Industrial Park”.

Quanto alle opere inaugurate stamane, la nuova banchina ‘Calata 1’ e gli edifici per i servizi tecnico-nautici, Bellanova ha spiegato che “sono tasselli importanti, nel solco di quanto già di rilevante realizzato e che, confermando la qualità del programma su cui è impegnato l’Autorità di sistema portuale, valorizzano e qualificano il legame tra il Porto, in questo caso la zona di levante, e la città”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *