L’Associazione Arte Ba-Rocco presenta la mostra di Santina Portelli

E’ stata inaugurata sabato 17 novembre alle ore 17, la mostra personale dell’artista Santina Portelli presso la Piccola sagrestia del Chiostro del Bramante Basilica di Santa Maria delle Grazie a Milano. La mostra resterà aperta fino al 3 dicembre 2018 dal lunedì al sabato, dalle 15 alle 19 e domenica, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.

L’inaugurazione è avvenuta alla presenza del Dott. Giuseppe Oreste Pozzi che ha presentato l’artista e le sue opere, dell’Ass.ne Arte Ba-Rocco di Milano (info@ba-rocco.it), presidente lucano Rocco Basciano e la collaboratrice artistica Marilena Nocilla, quali organizzatori e curatori della Personale d’arte. Inoltre hanno partecipato all’evento, l’associazione Basilicata Today con il direttore del sito www.oltrefreepress.com Marco Fanuzzi, il giornalista-scrittore Antonio Barbalinardo, il consigliere comunale di Milano Alessandro De Chirico, Giovanni Labanca del quotidiano online La Siritide e il numeroso pubblico.

Rocco Basciano, presidente dell’Ass.ne Arte Ba-Rocco, nonchè organizzatore della mostra ci racconta: “Ho conosciuto Santina qualche anno fa e ha partecipato ad alcune edizioni del mio concorso, oltre ad alcune esposizioni d’arte. Nel mese di giugno scorso, in occasione della XVII Edizione Trofeo Ba-Rocco 2018, si è classificata III nella sezione olio. Quando mi è stata affidata la gestione della Sala del Bramante all’interno del Santuario Santa Maria delle Grazie di Milano, ho informato Santina Portelli della possibilità di fare una sua Personale d’arte, la quale ha immediatamente accettato”.
BREVI CENNI DELL’ARTISTA

L’artista Santina Portelli, affetta da tetraplegia spastica fin dalla nascita, impara a dipingere fin da piccola con la bocca. Frequenta diversi laboratori, studiando storia dell’arte e sperimentando varie tecniche e stili. A metà degli anni ’60 e precisamente nel 1966, Santina diventa borsista della V.D.M.F.K., www.vdmfk.com, Associazione mondiale che promuove la formazione e il lavoro dei pittori che dipingono con la bocca e/o con il piede di cui attualmente è socia e conosce la PITTURA come LAVORO. Negli anni ’70, sperimenta una forma di pittura che lei stessa definisce PITTURA DI SCONTRO (O DI STOMACO), attraverso la quale riusciva a comunicare tutti i suoi stati d’animo.
Nel 1985, si laurea in psicologia clinica e inizia a collaborare con l’Università La Sapienza di Roma e l’Università Bicocca di Milano per la formazione d’insegnanti e psicologi e sperimenta la PITTURA come SCELTA e come forma d’INCONTRO. E’ socia dell’associazione SPAM di Verona, dove mette a disposizione la sua arte per la realizzazione di graziosi gadgets, quali foulard, orologi, calendari, etc. Ha anche uno studio d’arte “Il Rifugio di Santina Portelli”, dove tra tele, colori e pennelli, Santina si rifugia nella sua arte, ritrovando se stessa e la sua eccellente creatività.

Per maggiori informazioni visitate i siti: www.linvisibilepresente.it e www.abilityart.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *