Legambiente a Policoro per il Progetto Providune

Il Circolo Legambiente di Policoro, ha incontrato moltissimi ragazzi e ragazze provenienti da tutta l’Italia presso il Circolo Nautico Aquarius per far conoscere l’importanza del Progetto Providune/Life/Natura della Provincia di Matera. Questa conferenza è stata confezionata nei particolari per meglio far percepire ai visitatori di questi luoghi l’importanza naturalistica del nostro territorio e, soprattutto, per sensibilizzarli al rispetto delle dune. E’ stato un incontro, oltre informativo, formativo, infatti, sono state proiettate bellissime immagini della flora e della fauna presente sulle dune nella zona del Bosco Pantano di Policoro e del fiume Sinni.
L’intervento è stato curato dalla rappresentante di Legambiente, Stella Bonavita, la quale si è espressa come segue: “L’interesse e l’entusiasmo dimostrato dai ragazzi è stato alto, infatti, durante la conferenza, il silenzio confermava la loro attenzione per le notizie relative al paesaggio dunale della costa ionica con le tante curiosità sulle piante e gli animali che popolano questo territorio. Hanno potuto constatare che molti fiori e molte piante, come il pancratium marittimum, il ginepro, il mirto, lentisco..etc, che si impongono ai passanti per la loro bellezza in questo periodo dell’anno, hanno un ruolo fondamentale nella salvaguardia della costa, perché grazie alle loro radici trattengono sabbia e prevengono così l’erosione della costa. Per questo motivo, tutti devono sapere, dai turisti ai locali, e soprattutto, dagli operatori turistici agli amministratori, che è assolutamente sbagliato, oltre che vietato, sradicare le piante dunali, perché sono la linfa vitale della spiaggia. Un appello che facciamo ogni anno: evitiamo di pulire la spiaggia con i mezzi meccanici ma facciamolo a mano, ma ancor meglio è non abbandonare rifiuti.
Certamente, l’impegno di tutti i soggetti aiuta a non far aggredire il territorio, il nostro territorio è un territorio delicato, da tutelare, le dune, ne sono un esempio, infatti, sono sconosciute anche per chi abita a Policoro, quindi, farle conoscere attraverso queste azioni informative e di sensibilizzazione, significa far avvicinare loro con un animo diverso e più disponibile, sicuramente, creare passione per i luoghi sarà un ingrediente fondamentale per far nascere in ognuno di noi il rispetto per il posto.”

(DD)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *