Manduria Lab assente al confronto sulla vertenza depuratore Sava-Manduria

Non abbiamo avuto modo di partecipare all’incontro indetto da Emiliano a Taranto lo scorso 24 luglio benché avessimo sollecitato, anche attraverso i nostri benemeriti consiglieri regionali Turco, Morgante, Franzoso, un colloquio attraverso il quale esperire un tentativo di far comprendere la scelleratezza dell’opera relativa al depuratore.
Forse per dimenticanza (???), non eravamo inseriti nella lista dei convocati, e alla luce di tutto quello che è accaduto, oggi più che mai, ribadiamo le nostre posizioni di totale disaccordo e sdegno rispetto alle decisioni prese e conduzione del percorso di finta partecipazione popolare attuata dal Presidente Emiliano e dal nostro Sindaco Massafra.
Sdegno soprattutto per come è stato condotto l’incontro dello scorso lunedì in cui tutte le persone che hanno manifestato PACIFICAMENTE in questi anni, sono state bollate come criminali, per non parlare dell’affermazione di partita Game Over che mai e poi mai un governatore avrebbe dovuto fare, dimostrando così di voler imporre da despota la volontà istituzionale.
Il nostro movimento continuerà ad opporsi in tutti i modi alla realizzazione di questo progetto e saremo al fianco, come sempre, di coloro che decideranno di intraprendere qualunque azione legale per impedire questo scempio che da alcuni consiglieri regionali viene fantasiosamente definito “successo”.

Manduria Lab
laboratorio politico progressista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *