Matera cade di misura ad Andria

Fidelis Andria-Matera 1-0
Fidelis Andria: Poluzzi, Tartaglia, Aya, Rada, Volpicelli (59’Cianci), Piccinni, Mancino (83’Minicucci), Matera, Curcio, Cruz, Annoni. All. Favarin. A disposizione: Pop, Valotti, Fall, Masiero, Starita, Berardino, Tito, Klaric.
Matera: Alastra, Mattera, De Franco, Iannini, Strambelli, Sartore (14’Louzada), Armellino (71’Carretta), Di Lorenzo (46’De Rose), Casoli, Ingrosso, Negro. All. Auteri. A disposizione: D’Egidio, Scognamillo, Piccinni, Meola, Gigli.
Arbitro: Alessandro Prontera di Bologna
Assistenti: Roberto Pepe di Ariano Irpino e Massimo Manzolillo di Sala Consilina
Rete: 44’Aya
Ammoniti: Rada, Negro, Iannini, Armellino, Annoni, Mattera. Espulso De Rose al 93′

Il Matera fallisce l’aggancio alla vetta scivolando ad Andria per 1-0. Gara complicata per l’11 materano, che dopo neanche un quarto d’ora perde Sartore (al suo posto Louzada). Primo tempo sottotono, scosso dalla chance per l’Andria al 36′ con Annoni che impegna Alastra. Passano 5 minuti e i padroni di casa passano con Aya, pronto a sfruttare un taglio su calcio piazzato di Mancino e l’indecisione di Mattera.
Nella ripresa cambio nelle fila del Matera, con De Rose che sostituisce Di Lorenzo, ma la formazione lucana si fa notare solo per due gol annullati, il primo a Negro per fuorigioco e il secondo ad Armellino per fallo in attacco dello stesso centrocampista. Poi una girata di Iannini al 61′ che non inquadra la porta. Il Matera si espone anche al contropiede dei padroni di casa, ma Cianci fallisce una chance, poi è sempre Cianci impegna la difesa dell’Andria. Serata-no del Matera confermata anche dall’espulsione di De Rose per una manata a Cruz.
Il Matera resta comunque a -3 della vetta, ora appannaggio di un terzetto, Juve Stabia, Lecce e Foggia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *