Monopoli, controlli a tappeto per combattere l’abbandono incontrollato dei rifiuti

Controlli continui sul territorio di Monopoli per combattere l’abbandono incontrollato dei rifiuti.
“Dal 6 gennaio (giorno di partenza del porta a porta) a oggi è stato constatato che la popolazione monopolitana ha ben risposto all’obiettivo dell’Amministrazione di portare a livelli alti la percentuale di raccolta differenziata. Controlli non solo alle utenze domestiche ma anche a quelle commerciali che mal differenziano; non solo l’attività posta in essere dalla Polizia Locale è costituita in gran parte da un capillare sistema di monitoraggio di diversi siti individuati come siti “celebri” dell’abbandono incontrollato di rifiuti ad opera di incivili”. Ad affermarlo è il Comandante del Corpo della Polizia Locale di Monopoli Dirigente Michele Cassano nel presentare i risultati dell’operazione “Black Bag” avviata contro il fenomeno dell’abbandono rifiuti.

Il monitoraggio viene costantemente supportato da sofisticati sistemi di videosorveglianza unitamente all’utilizzo di dispositivi a pilotaggio remoto (droni) a disposizione della Polizia Locale grazie alla collaborazione di una società specializzata nel settore.
“Dall’inizio dell’anno a tutt’oggi, sono state ben 432 le ore di servizio. Sono tantissime se solo si pensa alle esigue risorse di personale visti i diversi pensionamenti in corso espletate dagli agenti della Polizia Locale, a cui sono seguiti 156 sanzioni per illeciti amministrativi e due deferimenti all’Autorità Giudiziaria di soggetti (titolari di imprese) che hanno effettuato smaltimento di rifiuti di natura pericolosa quale l’amianto. A riguardo di quest’ultima attività, grazie alla prontezza investigativa svolta dal nucleo di vigilanza ambientale di cui il Corpo è dotato, è stato possibile identificare a stretto giro i responsabili di tale reato», afferma Cassano.

«Molto spesso nei sacchetti neri, i cosiddetti “black bag”, da cui ha preso spunto l’operazione, si nascondono non solo rifiuti urbani non conformi agli standard di riciclo, ma anche e soprattutto insiemi di rifiuti pericolosi e tossici che inevitabilmente danneggiano il nostro territorio, l’aria che respiriamo ed il suolo che calpestiamo. In tal senso sarà ferrea e costante il lavoro della Polizia Locale di Monopoli per la tutela dell’ambiente quale bene comune», conclude il Comandante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *