Pescatori dispersi a Capo di Leuca, parte lo scandaglio mediante imbarcazione

Un’imbarcazione dotata scandaglio marino, capace di individuare resti umani anche sotto la sabbia. Arriverà a breve questo mezzo a marina di Pescoluse, a poche miglia dal capo di Leuca, su iniziativa dei familiari dei due pescatori gallipolini scomparsi ormai da tre settimane: Fabrizio Piro (53 anni) e Damiano Tricarico (43 anni).
A Gallipoli è già gara di solidarietà per pagate il mezzo, che costa 1500 euro al giorno, tant’è che si sta aprendo un conto corrente per raccogliere i contributi spontanei per coprire il contratto di dieci giorni. E anche il Comune di Gallipoli sta valutando di stanziare un fondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *