Record di adesioni per il trofeo Metabios Fidas di ciclocross a Metaponto

La quinta edizione del Trofeo Metabos Fidas di ciclocross in programma domani, domenica 2 dicembre a Metaponto (Matera), garantisce spettacolo e contenuti tecnici di ingente spessore con l’organizzazione affidata alla Re-Cycling Bernalda e il patrocinio Sovraintendenza dei Beni Archeologici della Regione Basilicata, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del Museo Archeologico Nazionale di Metaponto, della Provincia di Matera, del Comune di Bernalda e della Camera di Commercio di Matera.

La manifestazione gode del supporto del main sponsor B.B.C. Srl Group e può contare anche dei partner in loco Lombardo Bici, integratori Ethicsport, abbigliamento Biemme, Aquaro Biciclette, Caseificio Il Mastello, La Piazzetta-Un Mondo di Gusto, Hotel Palatinum, Edgar Ricambi, Esso Megal S.r.l. Esposito, Internet Cafè Bernalda, Dichio Vivai Garden, Decorsud e ristorante La Riva dei Greci.

Mossa da tanta passione, la Re-Cycling Bernalda con in testa il suo presidente Giuseppe Lombardi vuole far vedere da vicino il bello di una disciplina attraente come il ciclocross e non manca certamente di estasiare il pubblico nel campo di gara allestito nell’area adiacente il Museo. Un meritatissimo riconoscimento agli enti, alle amministrazioni, alle realtà commerciali locali e al comitato organizzatore stesso che hanno creduto fortemente nell’evento ciclistico come veicolo di promozione del territorio e di una delle perle storico-architettoniche che il Sud della Penisola possiede come il Museo Archeologico Nazionale di Metaponto noto per la conservazione dei reperti rinvenuti nel territorio circostante l’antica Metaponto e altrettanti provenienti dalla vicina zona di Pisticci e dall’area archeologica dell’Incoronata che rappresentavano il cuore della Magna Grecia a partire dal VII secolo a.C.

“Con questa manifestazione vogliamo legare la promozione della disciplina sportiva a quella del nostro territorio con le sue bellezze e la sua storia – afferma Leonardo Chiruzzi, sindaco di Bernalda -. Non è il primo anno che la seguo personalmente a livello interregionale. Infatti colgo l’occasione per ringraziare la Re-Cycling Bernalda di Giuseppe Lombardi e il sovraintendente Antonio De Siena che ha avuto l’estro e la brillantezza di assecondare questa iniziativa aprendo il museo allo sport e alle attività esterne. Voglio sottolineare che queste zone sono state molto care in occasione dei trascorsi giovanili del nostro professionista Domenico Pozzovivo (nel 2012 vincitore della tappa Sulmona-Lago Laceno al recente Giro d’Italia) perché ha gli zii di Bernalda e poi abbiamo avuto modo di vedere il ragazzo praticare l’attività ciclistica quand’era piccolo”.

“Sono una sostenitrice di questa manifestazione dal suo primo anno di vita – dichiara Loredana D’Urso, assessore allo sport del comune di Bernalda -. È un importante momento di valorizzazione in merito alla realtà archeologica di Metaponto e del Museo. Una location molto interessante, bella da ammirare dove non manca l’accoglienza calorosa di chi ha permesso questa iniziativa sportiva di gran successo”. Anche Nicola Benedetto, titolare della B.B.C. Srl Group, manifesta il suo plauso alla vigilia della gara con l’augurio che “Metaponto e il Museo restino nel cuore di tutti i partecipanti e di chi verrà a far visita per diventare in futuro una tappa fissa di una disciplina del tutto nuova per me come il ciclocross”. Tante sono le squadre di club che hanno formalizzato la loro adesione alla gara che si conferma una delle più apprezzate non solo in Basilicata ma anche a livello interregionale. Alla vigilia, numeri alla mano, è stata superata quota 200: un record, dunque, con un forte incremento rispetto all’edizione passata, con circa una settantina di unità in più. Da quest’anno il Campionato Intersud assegna i punti Top Class agli atleti che provengono dalle regioni aderenti al Piano Solidale FCI: Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Un primo assaggio di corsa avrà luogo quest’oggi con le prove ufficiali del percorso di gara (lunghezza 2500 metri), che si terranno fino a metà pomeriggio. Tra le iniziative collaterali, per il pubblico e gli addetti ai lavori, la visita guidata al Museo Archeologico Nazionale e al Parco Archeologico di Apollo Licio al costo di 2,50 euro (gratis per i pensionati e per i ragazzi fino a 18 anni). I motivi per andare a gustarsi una manifestazione di ciclocross unica nel suo genere sono molteplici in una ricca cornice di storia e di cultura che non sfuggirà certamente all’occhio delle telecamere di Atlantide Video Service (con la consueta rubrica L’Ora del Ciclismo a cura di Fabio Zappacenere) impegnato nelle riprese ufficiali della manifestazione.

I CAMPIONI INTERSUD FCI CICLOCROSS USCENTI

Esordienti secondo anno uomini: Antonio Folcarelli

Esordienti secondo anno donne: Giulia Orlando

Allievi uomini: Mauro Piccolo

Allieve donne: Alessandra Mastrototaro

Juniores uomini: Francesco Pedante

Juniores donne: Giorgia Fraiegari

Under 23 uomini: Francesco Acquaviva

Elite uomini: Marco Ponta

Open donne: Krizia Ruggieri

Elite Sport: Rocco Cavaliere

Master 1: Carmine Del Riccio

Master 2: Massimo Folcarelli

Master 3: Luigi Maurizio Carrer

Master 4: Gianni Panzarini

Master 5: Armando Mattacchioni

Master Over: Luciano Quintarelli

I CAMPIONI LUCANI FCI CICLOCROSS USCENTI

Esordienti secondo anno uomini: Luca Lavieri

Esordienti secondo anno donne: Giulia Orlando

Allievi uomini: Andrea Leogrande

Allieve donne: Immacolata Megale

Juniores: Michele Gallo

Open: Domenico Papaleo

Master 2: Donato Dragone

Master 3: Domenico Barberio

Master 4: Tommaso Casalnuovo

Master 5: Francesco Rinaldi

Master 6: Tommaso Barbara

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *