Sequestro del patrimonio Riva. L’Ilva ricorre al Tribunale di Taranto

L’Ilva ha presentato ricorso al tribunale del riesame di Taranto contro il sequestro del patrimonio dei Riva, per una cifra di 8 miliardi e 100 milioni di euro, disposto il 24 maggio scorso dal gip Patrizia Todisco. L’istanza, da quanto si è appreso, è firmata dall’amministratore delegato, Enrico Bondi. Il sequestro a Ilva e Riva Fire riguarda beni mobili e immobili e disponibilità economiche. L’accusa è associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati ambientali plurimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *