Si rinnova la tradizione del ‘Maggio’ di Oliveto Lucano

Si rinnova la tradizione del culto arboreo del Maggio di Oliveto Lucano in programma dal 10 al 12 agosto per la festa in onore dei Santi Cipriano e Rocco. Un primo assaggio, del rito propiziatorio legato alla fecondità della terra, si svolge il 2 e 3 agosto. Sabato nel paese alle pendici del Monte Croccia è previsto il taglio degli “Spond”. La festa, come da consuetudine, entra nel vivo domenica 3 agosto. Con partenza alle 7 da piazza Umberto I° in un clima di grande festa i “maggiaoli” si dirigono in località Carpentieri nel bosco di Cognato per il taglio del Maggio, l’albero più imponente individuato tra la ricca vegetazione e che, nei giorni della festa, si unirà in matrimonio con la Cima, la più frondosa chioma di agrifoglio prelevata nella foresta di Gallipoli. Il rituale arboreo registrerà il culmine durante i festeggiamenti in onore dei santi del caratteristico borgo lucano, con una serie di eventi civili e religiosi, tra musica, balli e degustazione di prodotti tipici che perpetuano le antiche usanze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *