Stati Generali del Lavoro, mondo datoriale e organizzazioni sindacali insieme per la definizione di un Patto per la Basilicata

Forze sociali e datoriali insieme per un disegno progettuale condiviso che parte da un punto capitale: rafforzare il sistema produttivo per creare lavoro stabile e dignitoso. Questa la cornice dell’iniziativa che si svolgerà mercoledì 19 febbraio, a partire dalle ore 10, presso il Park hotel di Potenza, nel corso della quale si celebreranno gli Stati Generali del Lavoro e dell’Impresa “Un Patto tra produttori per il lavoro e lo sviluppo – la Basilicata non può aspettare” promossi dalle confederazioni regionali Cgil, Cisl e Uil e da Confindustria Basilicata, Pensiamo Basilicata e Coldiretti Basilicata.

 

Di fronte a uno scenario preoccupante per la tenuta dei sistemi produttivi e per la base occupazionale, le forze sociali e datoriali della Basilicata hanno deciso di dare avvio a un disegno progettuale comune di responsabilità. Un obiettivo ambizioso, con cui si intende concorrere a determinare le condizioni per lo sviluppo economico, occupazionale e sociale del nostro territorio con la definizione di traiettorie di crescita condivise che si traducano in un nuovo ciclo di pianificazione strategica, orientando la qualità dell’azione pubblica e privata.

 

La relazione del direttore della Svimez, Luca Bianchi, aprirà i lavori, con un focus sullo stato di salute dell’economia lucana. Seguiranno gli interventi dei rappresentanti del mondo datoriale e sindacale.

I lavori saranno moderati dal caporedattore della Gazzetta del Mezzogiorno, Massimo Brancati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *