Taranto: arrestato per continue aggressioni in famiglia

Ha aggredito i famigliari. Stanotte é stato arrestato dagli agenti della sezione Volanti. Michele Laudati, tarantino di 37 anni, dovrà rispondere di violenza privata, estorsione e resistenza a pubblico ufficiale. I poliziotti, intorno all’una, sono intervenuti in via Mediterraneo dove era giunta una richiesta di aiuto da parte del padre di Laudati che era stato aggredito dal figlio.

Quando sono arrivati davanti all’abitazione, infatti, il trentasettenne stava aggredendo il padre, mentre suo fratello cercava di dividerli. Il padre ha spiegato che, da alcuni mesi, il proprio figlio Michele pretendeva continuamente sia da lui che dalla propria consorte, anche in maniera minacciosa e violenta, piccole somme di denaro. Atteggiamenti che sfociavano spesso in atti violenti quando tali continue richieste di denaro non venivano esaudite. Dopo aver calmato gli animi gli agenti sono andati via. Solo dopo pochi minuti, l’ennesima segnalazione da parte dell’anziano, in quanto suo figlio Michele era nuovamente andato in escandescenza iniziando a rompere mobili e suppellettili. Giunti nuovamente sul posto, i poliziotti lo hanno fermato, con non poche difficoltà, vista la robustezza dell’arrestato, ed evitando così che potesse continuare ad aggredire il padre. Dopo gli accertamento di rito, per Laudati si sono aperte le porte del carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *