Tribunale di Taranto conferma sequestro dello stabilimento “Albatros” di Castellaneta Marina

Il Tribunale di Taranto ha convalidato il sequestro penale relativo a gran parte dello stabilimento balneare “Albatros” di Castellaneta Marina, effettuato dalla Guardia Costiera di Taranto ed i Carabinieri Biodiversità di Marina di Ginosa nell’ambito dell’attività di controllo finalizzata alla salvaguardia dell’ambiente e del pubblico demanio marittimo lungo il litorale jonico.
Lo scorso 5 febbraio i militari, assieme ai dottori dell’ARPA Puglia, si sono recati presso lo stabilimento, ed hanno accertato la presenza di numerose opere realizzate senza alcuna autorizzazione paesaggistica/ambientale e demaniale, constatando, quindi, una serie di violazioni che costituiscono deturpamento di un’area particolarmente protetta e di interesse comunitario.
I  militari, dopo l’ispezione, hanno proceduto al sequestro penale delle opere abusivamente realizzate e più precisamente di una piazzola in cemento armato di 651 mq., muro perimetrale per una lunghezza complessiva di circa 140 m., manufatto composto da 24 cabine/spogliatoio ed altri piccoli manufatti, tutti realizzati in un’area costiera tutelata e soggetta a non pochi vincoli paesaggistici ed idrogeologici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *