“Una nuova pittura…. a Matera”

Michele Martinelli esce con una pubblicazione editoriale “Una nuova pittura …a Matera”, un titolo che sottolinea la freschezza delle sue opere che sono fermamente imperniate su un segno grafico dalla leggerezza estrema e dai colori tenuti, eleganti e piacevoli a vedersi. Praticamente una pittura che lascia spazi ben definiti e oltremodo attrattivi. L’osservare le sue opere induce alla penetrazione nel messaggio grafico-poetico del polimorfico autore, che spazia tra la poesia e l’arte figurativa, tra l’essere della parola e l’essere del tratto che è proprio di quelle mani artistiche e la sua arte ferma e traccia movimenti che sono graziosità, finezza, espressioni semplici e identificativi dello stesso autore che è inconfondibile, autentico, unico e fortemente e concretamente originale. Ha ragione di intitolare questa pubblicazione “Una nuova pittura …a Matera” e lo fa portandosi nella raccolta una critica da cataloghi e recensioni dal 1972 al 1995 così come, in questo lasso di tempo molto largo, scorre la rassegna pittorica, dedicata alla sua nipotina Miriana. Lo scorrere delle pagine in cui si leggono anche i versi intrisi di una sana e propria ispirazione poetica riferita al suo operare con il colore, con il tratto deciso e fermo e mai in mescolanza con nessuno se non solo con i personaggi che sono di Martinelli, sempre soli e mai… male accompagnati.

Carlo Abbatino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *