I lavoratori ex CAR attendono ancora risultati

“Il problema maggiore in questa regione è sempre quello occupazionale”; così, con una interrogazione a risposta immediata, il Consigliere regionale MpA Francesco Mollica, in seno alla seduta del Consiglio di ieri, ha chiesto notizie in merito agli ex lavoratori CAR (Consorzio Agrario), che attendono da lungo tempo di essere riallocati e stabilizzati come da precedenti impegni sottoscritti tra le parti sociali.

“Ho voluto ricordare al Presidente della Giunta, come aggiunta e perché possa essere di sprono non solo per lui ma anche per noi come Consiglio Regionale, che nell’ambito dei lavoratori dei Consorzi Agrari, e qui stiamo parlando dei Consorzi Agrari di tutta Italia, solamente 14 persone sono ancora fuori dai circuiti lavorativi, e se di questi 14, 11 sono della Basilicata, si capisce bene che questa incompiuta dipende tutta quanta dall’impegno che riusciremo a mettere, a profondere, per la risoluzione di questi lavoratori. Erano stati presentati, anche su spinta della Regione Basilicata, una serie di emendamenti nel Decreto ‘mille proroghe’, al fine di estendere la possibilità di accesso al pubblico impiego anche a quei lavoratori assunti successivamente al 1997, e quindi privi dei requisiti per accedere ai benefici di cui alla Legge numero 410/99, cercando una risoluzione legislativa a questo problema. Quegli emendamenti venivano bocciati, e veniva proposto un ordine del giorno, che però non risolve la questione”.

“Per quanto mi riguarda – ha concluso Mollica – darò il massimo sostegno anche nel voler interpretare e mettere in campo proposte legislative che, sì, si aspettano da un livello nazionale, ma che devono trovare, qualora ce ne sia la necessità, la possibilità di trovarlo anche a livello regionale, perché a distanza di due anni non si dimentichino lavoratori e padri di famiglia che fiduciosi aspettano le soluzioni promesse”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *