Il sindaco di Palazzo San Gervasio finisce ai domiciliari

Accusato di tentata concussione per aver minacciato una società allo scopo di ottenere la revoca di alcuni provvedimenti disciplinari e del licenziamento della compagna, il sindaco di Palazzo San Gervasio (Potenza), Michele Mastro, è da oggi agli arresti domiciliari.
Il provvedimento è stato preso dal gip presso il Tribunale di Potenza, su richiesta della Procura della Repubblica, al termine di indagini della Polizia. Il gip ha deciso anche l’obbligo di dimora per la compagna del sindaco e per un imprenditore edile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *