La vigilia di Bawer Matera-Paul Mitchell Pavia

La Bawer Olimpia Matera vuole confermare quanto di buono fatto vedere in Trentino mettendo a segno la prima vittoria stagionale tra le mura amiche del PalaSassi di viale delle Nazioni Unite. Il difficile inizio di stagione deve essere messo alle spalle in maniera ancor più convincente, dopo l’ottima prestazione contro la Bitumcolor di una settimana fa. Coach Ponticiello e i suoi collaboratori hanno lavorato sodo nel corso della settimana, cn qual pizzico di tranquillità e rilassatezza in più che la vittoria porta naturalmente con se, ma nessuno intende abbassare la guardia.

Le dichiarazioni di coach Ciccio Ponticiello – “Quello con Pavia sarà un test importante per capire se siamo in grado di trasferire da un match all’altro, dal blitz di Trento all’anticipo di sabato sera, la continuità nella prestazione che abbiamo mostrato nella nostra ultima uscita. Se con Trento siamo stati capaci di esercitare una pressione costante sull’attacco di Forray e soci, di muovere con rapidità la palla in attacco e cercare sempre “tiri aperti”, adesso dobbiamo dimostraci capaci di fare le medesime cose, con eguale lucidità nel portare avanti il piano partita, in arco di tempo più lungo dei 40’ di una singola gara. Bisogna passare dalla continuità all’interno del singolo match, alla continuità di prestazione in più confronti, da una partita all’altra”.

L’avversaria nelle parole del coach – La Paul Mitchell Pavia arriva a Matera dopo aver battuto la modesta Spes Fabriano e con ben 6 punti in classifica, ma ciò che preoccupa di più è la voglia di rivalsa della formazione lombarda per i play-out persi lo scorso anno. “I lombardi scenderanno a Matera con la voglia di vendicare la serie di playout della scorsa primavera. La loro principale motivazione sarà quella di raccogliere punti per la loro classifica. Ma è evidente che il ricordo delle due partite dello scorso maggio rappresentarà un motivo in più, uno stimolo in più, per cercare il blitz. Si tratta di un avversario pericoloso, con una connotazione tecnica più equilibrata rispetto alla squadra della scorsa stagione. Alla atipicità che li caratterizzava, soprattutto nel reparto lunghi, adesso si è sostituita la completezza e complementarità del trio Cazzaniga, Maiocco, Bozzetto. Permane invece nei piccoli la grande aggressività mentale e tecnica, in attacco come in difesa, dei vari Maggio, Cissè, Pederzini, Furlanetto, Borgna. Nel complesso si può dire che Pavia sia una compagine forte, che gioca un ottimo basket, notevole profondità di panchina, caratteristiche tecniche ed emotive perfettamente in linea con il modo d’essere del suo tecnico”.

I precedenti – Tra Bawer Matera e Paul Mitchell Pavia, nella scorsa stagione ci sono stati due precedenti. A Matera, la gara d’andata dei play-out si è conclusa, il 1 maggio 2011 con il risultato di 77-62 in favore degli uomini di coach Ponticiello, mentre la gara di ritorno, invece si è conclusa con il punteggio di 75-83, ancora in favore dei biancazzurri, quando era l’8 maggio.

Gli arbitri – Federico Brindisi di Torino e Michele Gasparri di Pesaro arbitreranno l’incontro in programma sabato 29 ottobre 2011 quale uno dei due anticipi previsti per la settima giornata della Divisione Nazionale A 2011/12. Le due formazioni, la Bawer Olimpia Matera e la Paul Mitchell Pavia non sono mai state arbitrate in questa stagione dai due direttori di gara.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *