L’ex amministratore di Fse indagato per truffa e peculato

L’ex amministratore di Ferrovie Sud Est, Luigi Fiorillo, è indagato per peculato, abuso d’ufficio e truffa, nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Bari relativa a consulenze d’oro e sprechi nella gestione della società ferroviaria.
L’indagine, partita sulla base della relazione dei commissari depositata nei giorni scorsi nelle mani del procuratore di Bari Giuseppe Volpe, e dell’aggiunto Lino Giorgio Bruno, è stata affidata ad un pool di inquirenti, i quali dovranno accertare le eventuali responsabilità nella gestione della società di trasporti pugliese. La relazione dei commissari individua numerose irregolarità nella gestione del denaro pubblico e costituisce per la magistratura barese un punto di partenza su cui costruire l’indagine penale a carico degli ex amministratori. La magistratura, inoltre, ha delegato la Guardia di Finanza di Bari a effettuare gli accertamenti di rito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *