Classifica gradimento governatori, Bardi scivola all’ultimo posto. Emiliano raddoppia i consensi

La gestione dell’emergenza Coronavirus nell’ultimo anno ha influito sul tasso di gradimento dei presidenti di Regione, coinvolti in prima linea. Per Vito Bardi, governatore della Basilicata, i risultati non sono positivi, dato che rispetto al 2019, anno della sua elezione a governatore, è scivolato all’ultimo posto della speciale classifica realizzata attraverso i sondaggi condotti dall’isitituto di statistica Swg che ha chiesto ai cittadini di giudicare l’efficacia dell’operato dei singoli presidenti. Rispetto al 2019,  la percentuale di gradimento per Bardi è aumentata di un solo punto, attestandosi così al 29% dei consensi. Cifra più bassa anche rispetto a coloro che sono stati penalizzati dalla gestione dell’emergenza, come il lombardo Attilio Fontana, passato dal 55% dei consensi nel 2019 al 33%. Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia, si attesta a metà della classifica, ma rispetto a 2019 raddopia i propri consensi passando dal 23% al 41%.
Bardi, nella classifica, è preceduto da Christian Solinas, governatore della Regione Sardegna, unica regione che ha avuto la fascia bianca,  con un indice di gradimento anch’esso al 33%. Si riconferma alla guida della classifica il presidente del Veneto, Luca Zaia che dal 66% del 2019 ha fatto un balzo al 79%. Notevole miglioramento anche per il governatore dell’emilia romagna, Stefano Bonacciani che raggiunge quota 72%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *