Collegato, De Filippo: “Variamo gli strumenti condivisi, utili alla comunità”

“Abbiamo affrontato il Collegato alla Finanziaria, dando seguito all’impegno preso in sede di approvazione di bilancio lo scorso dicembre, in modo non formale intervenendo su temi che vanno dall’efficientamento e potenziamento dei servizi sanitari, all’implementazione della rete per la raccolta differenziata dei rifiuti, dall’estensione dei programmi pubblici per la produzione di energia da fonte rinnovabile, dalle infrastrutture al potenziamento dei servizi della Giustizia”. Lo ha affermato il presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo, a margine dell’approvazione del provvedimento.

“Anche nella penuria di risorse di un bilancio ingessato a causa delle note congiunture nazionali e internazionali – ha spiegato De Filippo – con il contributo e il concorso di tutto il Consiglio abbiamo messo in campo strumenti di grande rilevanza. Tra i diversi voglio ricordare quello con cui andiamo a destinare il personale delle soppresse Comunitàmontane agli Uffici giudiziari e a quelli del Giudice di Pace, rafforzando ancora il nostro intervento in favore della Giustizia dopo le misure con cui abbiamo sostenuto la riorganizzazione degli uffici nell’Area Sud e il mantenimento delle funzioni giudiziarie nella sede del Tribunale di Melfi. Ma, ancora, non posso non sottolineare gli interventi di potenziamento del sistema dell’emergenza urgenza sanitaria, la scelta di continuare a puntare sull’eccellenza sanitaria, le norme per potenziare gli asili nido creando le condizioni per diffonderli anche nei centri minori e ancora tanti piccoli interventi per garantire la tenuta sociale e i servizi ai cittadini e sostenere lo sviluppo. Strumenti figli di approfondimenti e condivisione – ha concluso De Filippo – con cui Giunta e Consiglio, pur con la massima attenzione per gli equilibri finanziari, hanno messo in campo la propria progettualità in favore della comunità regionale”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *