Foggia, si è riunito ieri il Comitato dell’Ordine Pubblico e la sicurezza

Un appello al ministro dell’Interno, Angelino Alfano, affinchè intervenga fattivamente per garantire più tranquillità a Foggia e in provincia, territorio molto spesso alla ribalta per fatti di cronaca. E’ quanto richiesto dal Comitato dell’Ordine pubblico e sicurezza, che si è riunito ieri sera presso la Prefettura del capoluogo dauno. All’incontro, oltre al Prefetto di Foggia Luisa Latella, hanno partecipato il sindaco Franco Landella, il procuratore capo di Foggia Leonardo Leone de Castris, il nuovo procuratore capo di Bari Giuseppe Volpe, il coordinatore della Direzione distrettuale antimafia di Bari, Pasquale Drago, oltre ai comandanti di carabinieri, Guardia di finanza e il questore.
“Vogliamo ridare a Foggia e al territorio foggiano tutto quel senso di sicurezza che merita. – ha detto il prefetto Luisa Latella”. Nel corso del vertice il sindaco di Foggia, Franco Landella, ha chiesto maggiore attenzione al Ministero dell’Interno per la sicurezza in città, chiedendo un numero maggiore di uomini di polizia e carabinieri sul territorio. Landella ha ufficializzato un uso maggiore degli agenti della polizia municipale, magari anche con la possibilità di avere un presidio fisso in alcune zone calde della città. “I vigili – ha spiegato Landella- devono tornare ad essere un presidio sul territorio, ed è necessaria anche un’azione incisiva del comando della Polizia Municipale con un presidio permanente nei quartiere e sul territorio anche per contrastare l’abusivismo e la contraffazione, ridando quel grado di sicurezza ai cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *