Imprenditorialità nel Terzo settore, fino al 18 novembre le domande per i voucher

consigliera di paritàLa Consigliera regionale di parità rende noto che c’è tempo fino al 18 novembre per partecipare all’Avviso pubblico a sostegno degli “Interventi per l’autoimprenditorialità nel Terzo settore”. Sono due le linee di intervento previste dall’Avviso, finanziate complessivamente con 700 mila euro rivenienti dal Po Fse 2007-2013, e finalizzate a incentivare la formazione e l’accesso ai servizi specialistici per lo sviluppo di un’idea imprenditoriale innovativa. La prima linea, sostenuta con 400 mila euro, prevede la concessione di voucher per rimborsare le spese di iscrizione e di soggiorno sostenute per partecipare, in Italia e all’estero, a qualificati percorsi formativi per l’autoimprenditorialità nel terzo settore, che puntino ad accrescere le competenze professionali, all’inserimento o reinserimento qualificato nonché a migliorare la propria posizione sul mercato del lavoro. Destinatari della Linea sono gli inoccupati e i disoccupati (dai 18 anni fino all’età pensionabile), residenti in Basilicata. Titoli preferenziali il diploma di scuola media secondaria, la laurea (sono considerati i titoli equipollenti) e il titolo di Operatore socio-sanitario, l’esperienza professionale o di volontariato presso enti e associazioni del terzo settore.

L’entità del voucher è variabile e dipende dalla durata del percorso formativo prescelto. Un contributo forfettario è concesso per venire incontro alle spese di soggiorno. La procedura per candidarsi è on line. Il dossier di candidatura deve contenere, oltre alla richiesta di assegnazione del voucher anche una scheda sintetica che descriva l’idea imprenditoriale e le motivazioni che sottendono il percorso formativo.

La linea di intervento 2, invece, dà contributi per l’autoimprenditorialità nel terzo settore. La linea è finalizzata, dunque, cioè alla creazione di imprese sociali, escludendo le imprese individuali, le attività autonome e i liberi professionisti e finanzia le migliori proposte progettuali elaborate da coloro che sono stati già selezionati per l’assegnazione dei voucher. Sono previsti altri requisiti legati all’attività imprenditoriale. I fondi disponibili ammontano a 300 mila euro.

Il contributo massimo concesso è 10 mila euro da erogarsi fino ad esaurimento delle risorse. La domanda di aiuto va presentata non oltre 30 giorni dalla conclusione del percorso formativo e, comunque, non oltre il 20 dicembre 2013. Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito della Regione all’indirizzo http://portalebandi.regione.basilicata.it/portalebandi/detail-bando.jsp?id=52395

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *