Infiltrazioni d’acqua nella Biblioteca Provinciale di Foggia. 383 volumi inviati a Roma per essere asciugati

Trecentottantatrè volumi del Fondo Speciale della Biblioteca Provinciale ‘La Magna Capitana’ di Foggia danneggiati dalle infiltrazioni d’acqua, successivamente inviati a Roma per essere asciugati. Fortunatamente, secondo Billa Consiglio, vicepresidente e assessore alla Cultura a Palazzo Dogana, i danni non sono irreparabili. Consiglio si è recata già due volte nella struttura di Viale Michelangelo per toccare con mano quanto accaduto nell’area che custodisce i volumi più preziosi e antichi, alcuni del quali risalenti al 1700. E’ stata fatta anche una stima dei costi di intervento per mettere in sicurezza i locali del Fondo Antico. “Il mio impegno è quello di devolvere le risorse economiche precedentemente assegnate dalla Provincia al Consorzio per l’Università e quelle relative all’adesione dell’amministrazione provinciale al Comitato Festival delle Province, ai lavori necessari alla messa in sicurezza della biblioteca”.

“Nei prossimi giorni avvieremo un primo intervento ‘tampone’ per arginare le perdite. – ha aggiunto l’assessore provinciale ai Lavori Pubblici, Domenico Farina – Allo stesso tempo, e senza soluzione di continuità, provvederemo a predisporre le azioni necessarie alla definitiva e totale messa in sicurezza dell’ala della biblioteca in cui è custodito il patrimonio librario più antico e più prezioso della Capitanata”.

Da lunedì ‘campeggia’ un cartello all’ingresso della struttura foggiana, che recita: “Per lavori urgenti e imprevisti, da oggi, lunedì 21 gennaio 2013, la biblioteca sarà chiusa al pubblico. Sarà attivi esclusivamente i servizi di Prestito Interbibliotecario e Fornitura Documenti, e restituzione prestiti. Da martedì 22 gennaio, provvisoriamente, sarà possibile utilizzare gli spazi adibiti allo studio presso la Biblioteca dei Ragazzi. La data di riapertura sarà comunicata sul sito web della Biblioteca. Ci scusiamo per il disagio arrecato”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *