Infrastrutture nel Mezzogiorno, Margiotta: “Più soldi al Sud, per potenziare e realizzare in tempi brevi le opere infrastrutturali”

“Le infrastrutture del Mezzogiorno e della Basilicata necessitano di un adeguato potenziamento in tempi brevi. Il tema fondamentale è realizzare e non soltanto programmare”, ha dichiarato Salvatore Margiotta, sottosegretario di Stato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ieri, nel suo intervento al meeting PD sulle Infrastrutture nel Mezzogiorno, nella Sala del Capitolo di Montescaglioso, insieme al presidente della Provincia di Matera Piero Marrese, il consigliere regionale PD Roberto Cifarelli, il segretario Provinciale  PD Matera Claudio Scarnato, il segretario dei Giovani Democratici Marco Losenno e il segretario Pd di Montescaglioso, Antonello Oliva.

“Negli anni precedenti – prosegue Margiotta – si programmava fino al 40 per cento, ma nel consuntivo si arrivava al 18/19 per cento. Servono più soldi al Sud e meno alle regioni che hanno un livello infrastrutturale più elevato. Non riusciremo a recuperare sul Pil se continueremo ad avere infrastrutture più deboli delle altre parti del Paese. Intanto – conclude Margiotta – proseguono le opere di messa in sicurezza della SS. 407 Basentana e si inizia ad operare in modo concreto con un finanziamento di 69 milioni di euro per la Ferrandina-Matera, fondi insufficienti ma utili per iniziare a realizzare un’opera infrastrutturale importante per Matera e la sua provincia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *