La Biblioteca Comunale di Filiano ha il suo logo

Un logo è l’impronta originale e distintiva di un ente, un’associazione, un’azienda. Unisce arte, invenzione stile. Il logo proietta in avanti la propria narrazione.
Ed è proprio quello che ha fatto Luciano Colucci, grafico professionista filianese, realizzando il logo della Biblioteca comunale di Filiano.
Nei giorni scorsi, il logo è stato presentato dal Sindaco di Filiano Francesco Santoro, dalla Vicepresidente della Pro Loco Filiano Maria Martinelli e dall’operatore di Biblioteca Vito Sabia, anima della biblioteca cittadina, alla presenza di cittadini, autorità e rappresentanti delle associazioni.
L’operatore di Biblioteca Sabia nello spiegare il concept del logo, ha detto che il grafico Colucci ha deciso di optare per il legame tra il concetto dei libri e quello dello stemma del Comune: unione espressa attraverso l’immagine di tre libri che rendono efficace, attraverso la semplicità dell’elemento grafico, il messaggio sul Paese e su un servizio di grande spessore come quello della biblioteca comunale. La scelta del colore verde perché esprime il senso della tranquillità che solo una biblioteca sa offrire.
La vicepresidente Martinelli ha ricordato che la Pro Loco di Filiano gestisce la locale Biblioteca dal 1998 tramite una convenzione con il Comune di Filiano, e che il suo patrimonio librario attualmente supera i 10mila volumi.
Il Sindaco Santoro ha sottolineato che la Biblioteca comunale è uno dei luoghi elettivi della cultura filianese, nell’ambito del quale far crescere sinergie con le attività della scuola, delle associazioni e, di fatto, di tutta la comunità.
Alla cerimonia ha partecipato anche il dott. Franco Sabia, già Direttore della Biblioteca nazionale di Potenza, il quale ha rimarcato il ruolo educativo fondamentale delle biblioteche di pubblica lettura.
La conclusione della cerimonia ha visto lo svelamento delle targa della Biblioteca comunale da parte del Sindaco Santoro, dell’Assessore Monaco, della Vicepresidente Martinelli e dell’operatore Sabia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *