Lunedì a Fasano l’inaugurazione della mostra ‘Ernest Verner, pittore visionario. 30 dipinti inediti’

Ernest Verner, pittore visionario. 30 dipinti inediti” è la mostra dei quadri donati al Comune di Fasano dalla famiglia dell’artista svizzero, d’origine boema, che l’associazione culturale “Amici di Ernest Verner” ha organizzato nell’ambito di “Selva In Festival. Arti-Culture-Paesaggi”, la rassegna culturale messa a punto dal Comune in collaborazione col Teatro Pubblico Pugliese e che sarà inaugurata lunedì 4 settembre alle ore 18.30 nel Palazzo dei congressi, a Selva di Fasano. Non è un caso che l’iniziativa culturale si tenga quest’anno, nel quale ricorre il ventennale della scomparsa del poliedrico artista, il cui vero nome era Werner Scheitlin, uomo colto e “visionario” che si trasferì a Fasano, dopo aver peregrinato per anni in giro per l’Europa, nel ’73, eleggendo la città brindisina a sua ultima dimora fino alla morte del giugno del 1997, quando l’artista aveva 79 anni.

Al particolare, ed articolato, vernissage interverranno Francesco Zaccaria, sindaco, Annarita Angelini, assessora comunale alla Cultura, Vito Bianchi, ideatore e curatore di “Selva In Festival”, Annalucia Leccese, presidente dell’associazione “Amici di Ernest Verner”, Giovanni Quaranta, esecutore testamentario dell’artista, Agnese Gianeselli, storica dell’arte e segretaria del sodalizio organizzatore, Stella Carparelli, dirigente scolastica del locale liceo “Leonardo da Vinci”.

Durante la cerimonia di inaugurazione verrà presentato il volume “Ernest Verner e i suoi libri” (catalogo del fondo librario “Ernest Verner” posseduto dalla biblioteca comunale “I. Ciaia”, curato dall’associazione “Amici di Ernest Verner” con saggio introduttivo di Paola Guarini, amica personale del pittore, autrice di svariati contributi e prefazioni per volumi collettanei e di singoli autori, nonché giornalista dell’Ufficio stampa del Comune di Fasano). Seguirà proiezione del docu-film “Io e Sciù-Sciù. Le tante vite di un artista buono” (regia di Pasquale Leccese e produzione della stessa associazione “Amici di Ernest Verner”).

All’interno della mostra (visitabile fino al 17 settembre 2017) verranno esposti per la prima volta i 30 dipinti donati il 14 novembre scorso al Comune di Fasano dal fratello dell’artista, Walter Scheitlin, importante gallerista e antiquario che vive a San Gallo, in Svizzera.

Durante l’inaugurazione sarà possibile anche visitare un angolo del Palazzo dei congressi nel quale l’associazione ha ricostruito lo studio di Ernest Verner con alcuni oggetti ed arredi appartenuti proprio all’artista e che l’esecutore testamentario ha donato al Comune in previsione dell’allestimento di un prossimo Museo permanente dedicato al pittore.

La mostra sarà visitabile fino al 17 settembre dalle ore 18.30 alle 22; all’interno della stessa, nei giorni 14 e 17 verranno proposti alcuni “quadri” dello spettacolo teatrale “Ernest Verner: i colori di un uomo. Luci e ombre di una vita dedicata alla pittura”, messo in scena integralmente già a giugno scorso al teatro Kennedy di Fasano da un centinaio di studenti del liceo “Leonardo da Vinci”, diretti dai proff. Mina Corelli e Michele Iacovazzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *