Marina Susi, Consigliere Comunale di Matera, richiede la rimozione di Salvatore Adduce dalla carica di Presidente regionale dell’Anci per mancanza dei requisiti di partecipazione alle cariche Sociali, fissati dall’Art. 5 del Statuto

“Premesso che non è mia intenzione mettere in discussione le capacità, in larga parte dimostrate sul campo dall’ex Sindaco di Matera Salvatore Adduce, subentrato a Santarsiero nell’ormai lontano 2015 alla presidenza regionale dell’Anci “Associazione Nazionale Comuni Italiani”, non riesco a comprendere come le assemblee nazionali e regionali dell’ente, il Presidente Decaro e lo stesso Adduce, in barba all’art. 5 dello statuto della prestigiosa Associazione che, nel regolamentare l’esercizio della stessa, definisce i requisiti di partecipazione alle cariche Sociali nelle seguenti figure “Sindaco; Sindaco Metropolitano; Consigliere Comunale-Metropolitano; Presidente o Consigliere di Circoscrizione eletto nei Comuni delle aree metropolitane; Presidente o rappresentante di altro ente associato”, possano consentire l’illegittima permanenza di Adduce che, da settembre del 2020, decaduto dalle precedenti cariche elettive ricoperte, non detiene più i requisiti necessari alla partecipazione alle cariche Sociali.

Non resto indifferente neppure al silenzio del M5S materano che, proprio all’ex Sindaco, allora Presidente della Fondazione Matera 2019, nel sollevare dubbi sulla presunta illegittimità della nomina conferitagli dal Sindaco De Ruggieri, non gli risparmiò critiche, accompagnate da strali e invettive.

Evidentemente, da settembre in poi, “qualcosa” è cambiato.”

Marina Susi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *