Matera: Antenna Piccianello, la Tim comunica la riaccensione dell’impianto

La Tim ha comunicato che a partire dal 15 giugno 2020 provvederà alla riaccensione del sistema LTE 4G in banda 800 MHZ sull’impianto ubicato in Via D’Errico civ.5, Matera.

Il ripetitore era stato spento il 15 maggio scorso su richiesta del Comune di Matera perché aveva causato interferenze nella ricezione del segnale tv per un numero consistente di cittadini dei rioni San Pardo e Piccianello, e per consentire ai residenti l’adeguamento degli impianti. La Tim, che si era impegnata a tenere spenta l’antenna per una settimana, annuncia ora la sua riaccensione.

Vi giro il contenuto della lettera inviata dalla Tim all’assessore all’Ambiente Giuseppe Tragni che contiene “delucidazioni riguardo eventuali ulteriori segnalazioni di cittadini e/o amministratori di condominio residenti nei pressi dell’impianto in merito a possibili problemi nella ricezione dei segnali televisivi.

Le potenziali difficoltà nella ricezione dei segnali televisivi, generalmente, dipendono dalla non conformità degli amplificatori d’antenna TV, in particolare per quelli utilizzati negli impianti centralizzati, soprattutto se di vecchia generazione. In pratica si verifica che questi apparati vengono interferiti dai sistemi di antenna delle stazioni radio base LTE 4G che trasmettono in banda 800 MHz, frequenza regolarmente concessa in uso agli operatori di telefonia mobile.

Per la risoluzione di questi inconvenienti, è stato creato a livello nazionale un apposito servizio dedicato, denominato “Help interferenze”.

In caso di disturbi nella ricezione di uno o più canali o di oscuramento totale della TV, l’utente privato o l’amministratore del condominio possono avvalersi del servizio inviando una segnalazione con la richiesta d’intervento. In presenza dei requisiti tecnici e amministrativi richiesti per l’accesso al servizio, senza alcun costo per il cittadino sarà inviato un antennista che effettuerà l’intervento di ripristino della corretta ricezione dei segnali televisivi presso l’indirizzo segnalato dal richiedente.

È possibile accedere al servizio “HELP Interferenze” mediante due modalità:

  • • sito web – compilando l’apposito web form presente sul sito www.helpinterferenze.it
  • • numero verde – chiamando gratuitamente l’800.126126

La realizzazione di “HELP Interferenze” è stata affidata alla Fondazione Ugo Bordoni, ente terzo e indipendente, che opera sotto la supervisione del Ministero dello Sviluppo Economico – Dipartimento per le Comunicazioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *