Nota dalle segreterie territoriali di Fim, Fiom, Uilm sull’incidente avvenuto alla Cmd di Atella.

Gravissimo l’incidente avvenuto venerdì 4 settembre presso lo stabilimento della CMD 1 di Atella fabbrica che produce motori marini ma soprattutto basamenti di motori per FCA e altre marche.

Un operaio tirocinante è stato ricoverato di urgenza dal 118 per un intervento chirurgico in seguito ad un incidente che le autorità stanno accertando le dinamiche.

Sembra che sia stato colpito da un grosso cestello di metallo scivolato da un carrello elevatore mentre veniva effettua un operazione di svuotamento di rifiuti dello stesso.

Le autorità preposte intervenuti sul posto devono accertare cause e responsabilità su quanto accaduto.

Le segreterie Territoriali di FIM-CISL FIOM-CGIL UIL-UILM e la rsu di stabilimento riferiscono preoccupazione per l’accaduto e soprattutto per la salute del lavoratore.

Orari di lavoro e Ritmi di lavoro incessanti e condizioni di sicurezza al limite presso la CMD di Atella non devono pregiudicare la salute dei lavoratori.

FIM-FIOM-UILM e RSU di stabilimento nei mesi scorsi in seguito alla trattativa sull’accordo di 2 livello avevano chiesto all’azienda maggiore attenzione e interventi urgenti proprio sulla sicurezza.

Ma evidentemente i dirigenti della CMD di Atella sono interessati sempre e solo alle produzione e gli utili aziendali invece che alla salute e alla sicurezza dei lavoratori come purtroppo attesta il tragico evento di venerdì.

Le segreterie Territoriali di FIM-FIOM-UILM insieme alla rsu di stabilimento e alla RLS sono vicini ai familiari e al lavoratore augurandogli una pronta guarigione chiedono un incontro urgente con i dirigenti aziendali per verificare se sussistono le condizioni di sicurezza nei sito della CMD di Atella.

 Potenza lì 05/09/2015

 Segreterie Territoriali di FIM-FIOM-UILM

 RSU di stabilimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *