Il Real Team Matera non supera l’ostacolo siciliano, vince Catania

Il Real Team Matera C5 dei giovani non ripete la grande prestazione di martedì. La lunghissima trasferta, affrontata in una sola giornata con partenza alle 5 della mattina da Matera, la quarta gara in una sola settimana e la giovane età non permettono ai ragazzi di Nello Contangelo di andare oltre un 11-1 che di pesante ha solamente i numeri. Certo, perchè ancora una volta i ragazzi biancazzurri hanno dato tutto, si sono impegnati ed hanno lasciato il parquet di Catania con la maglia sudata. Quello che il presidente Nico Taratufolo ha chiesto ai suoi giovani e giovanissimi calcettisti dal primo momento, ottenendo sino a questo momento risposte molto importanti da tutti.
Anche questa volta il quintetto del Real Team Matera C5 è giovanissimo. Contangelo si affida al giovane Filippo Angelastri in porta, classe ’95; capitan Domenico Vivilecchia (’89) schierato come universale; Emanuele Ambrosecchia (’96), Giuseppe Clemente (’95) e Alessandro Melodia (’95) Dall’altra parte formazione tipo per Grasso, che schiera Dalcin, Fumes, Moraes, Lombardi e Da Costa. Nei primi minuti il Real Team Matera gestisce bene la fase difensiva, non lasciando spazi ai padroni di casa. Poi Moraes ha due intuizioni da fuori, sbloccando il risultato su uno schema da fallo laterale e segnando la sua seconda marcatura consecutiva solamente sei secondi più tardi. I due schiaffi ricevuti non fanno tremare le gambe dei giovani materani, che continuano a giocare la propria gara con attenzione e diligenza. L’ottima partita di Angelastri, che si conferma ancora una volta tra i migliori (nonostante i gol subiti), tiene ancora a galla i suoi. Al 11’38” Fumes trova il tris per la sua squadra, che riesce a scalfire il muro biancazzurro ancora con Moraes al 14’26”. Altri trenta secondi fatali nel 17′, quando prima Da Costa, poi Moraes per la sua tripletta personale, chiudono la prima frazione sul 6-0.
Nella ripresa il Real Team Matera abbozza una reazione e, nei primi minuti, la gara è equlibrata. Tre minuti di appannamento e poi crollo fisico e mentale dei giovani di Contangelo, tra il 6′ e il 9′, permettono ai padroni di casa di allungare ulteriormente il divario con altre due reti di Moraes (che firma il pokerissimo personale) e Da Costa. Il cosiddetto gol della bandiera, il Real Team Matera se lo concede al 7’13” con Giuseppe Clemente; mentre altri due gol di Da Costa (poker per lui) chiudono i conti tra il 11’23” e il 12’31” chiudendo lo scontro sul 11-1 finale. Una sconfitta che nasce dal lungo e difficile viaggio affrontato dai ragazzi di Nico Taratufolo, che ancora una volta con grande carattere e voglia di proseguire nell’avventura sociale partita oltre 25 anni fa, continua a seguire i suoi ragazzi in ogni trasferta ed in ogni allenamento, provando a tenere testa ad un campionato importante come quello della serie A2 con i giovanissimi atleti cresciuti negli ultimi anni nel segno dei colori biancazzurri.

IL TABELLINO:
CATANIA-REAL TEAM MATERA 11-1 (6-0 p.t.)
CATANIA:
 Dalcin, Fumes, Moraes, Lombardi, Da Costa. Di Franco, Scarcella, Milluzzo, Buscemi, Capizzi, Siracusa, Nizza. All. Grasso.
MATERA: Angelastri, Melodia, Ambrosecchia, Clemente, Vivilecchia. Rondinone, Tarasco, Fiore, D’Oppido, Crapulli. All. Contangelo.
RETI: 2’18” pt e 2’24” pt Moraes (C), 11’38” pt Fumes (C), 14’26” pt Moraes (C), 16’30” pt Da Costa (C), 16’58” pt e 6’21” st Moraes (C), 6’50” st Da Costa (C), 7’13” st Clemente (M), 8’39” st Moraes (C), 11’23” st e 12’31” st Da Costa (C).
ARBITRI: Daniele Di Resta (Roma 2), Simone Micciulla (Roma 2) CRONO: Nicolò Leanza (Acireale).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *