Reindustrializzazione del sito industriale ex MisterDay, incontro in Regione

mister day atellaPrime dieci assunzioni tra gennaio e marzo 2014, entro il mese di giugno 2014 altre diciotto, entro dicembre 2014 altre 52 e le restanti 32 unità saranno assunte dal 1 gennaio 2015, comunque l’organico aziendale della Eco Sun Power SRL al 31 dicembre 2014 sarà attestato su 150 unità lavorative di cui 60 nuove assunzioni. E’ quanto comunicato oggi in Regione, presso il Dipartimento Attività produttive, dal presidente della società Eco Sun Power Srl Giuseppe Vetere nel corso di un incontro dedicato alla verifica del processo di reindustrializzazione del sito industriale ex MisterDay, ubicato nell’area industriale di Vitalba nel comune di Atella.

“Richieste di mercato – ha detto Vetere – provengono sia dal centro – nord Italia, sia da Paesi europei tra cui la Polonia. Al Ministero del lavoro – ha aggiunto – sarà inoltrato un crono programma che prevede un piano assunzioni di 316 unità lavorative entro il 2015 e di 500 entro il 2016. Per l’adeguamento dello stabilimento – ha aggiunto il presidente della società Eco Sun Power – sono state inoltrate agli organi competenti tutte le richieste e si è in attesa delle autorizzazioni”.

Nello stabilimento sono inoltre previsti ulteriori investimenti per l’autoproduzione di energia. Pronte anche le procedure per la partenza dei settori ricerca e servizi, con l’avvio dei reparti logistica, amministrazione, commerciale e manutenzione. Una prima fase di produzione, limitata al solo assemblaggio di schede elettroniche, è prevista per il 2015.

I rappresentati sindacali presenti all’incontro, nel ribadire soddisfazione per l’esito delle procedure legate alla Cassa integrazione, hanno espresso la necessità di avviare prima possibile, con il supporto della Regione Basilicata, le attività di formazione continua, al fine di riqualificare il personale nella settore della produzione di schede elettroniche considerato anche che ad oggi sono formate per questa attività solo 10 unità. I sindacati hanno inoltre auspicato il coinvolgimento dell’Università di Basilicata per offrire supporto nel settore della ricerca ed hanno chiesto copia del crono programma delle attività da comunicare al Ministero.

Considerato, inoltre, che le nuove assunzioni sono subordinate all’avvio dei processi di formazione, i rappresentanti sindacali hanno chiesto alla Regione un rapido sostegno per l’attivazione delle attività di formazione. Nel chiudere la riunione Vito Laurenza della Segreteria Tecnica della Task Force per Occupazione della Regione Basilicata si è impegnato a riconvocare il tavolo regionale entro il prossimo mese di gennaio 2014, al fine di condividere tutte le azioni da porre in essere con il nuovo assessore alle Attività Produttive.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *