Salone del gusto premia la Puglia


“Non solo prodotti tipici di alta qualita’, la Puglia porta in giro per il mondo anche innovazione e sostenibilita’, le mie congratulazioni ai produttori”. Cosi’ l’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia Dario Stefano ai due presidi premiati: il pomodoro regina di Torre Canne (categoria tecniche e materiali tradizionali) e il biscotto di Ceglie (categoria comunicazione della qualita’ del prodotto), che hanno esordito quest’anno al Salone del Gusto. Menzione speciale agli agrumi del Gargano. Il premio nasce con l’intento di promuovere un packaging ecologico, innovativo, rispettoso delle caratteristiche del prodotto e dell’ambiente e che diffonda una corretta informazione sulla qualita’ del prodotto stesso. “Riconoscimenti – commenta Stefano – che assumono un peso particolare proprio in un periodo in cui nel dibattito sulla etichettatura sono centrali temi quali la provenienza territoriale, la correttezza delle informazioni e la tracciabilita’ della filiera. I produttori pugliesi, ancora una volta, dimostrano di aver compreso bene che l’innovazione e’ un processo che investe ogni fase del processo produttivo, il quale rispettoso delle tradizioni piu’ tipiche della nostra terra deve saper leggere i mutamenti della nostra societa'”. E sulla stessa scia anche il secondo posto del concorso “Tre gocce d’oro” Grandi Mieli d’Italia all’azienda Lucia Lamonarca di Ruvo di Puglia, da parte dell’Osservatorio Nazionale del miele che premia i migliori mieli di produzione nazionale, gli apicoltori e i territori d’origine.(AGI)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *