Sequestrati beni ad un pregiudicato di Palagiano

La Guardia di Finanza ha sequestrato beni per 2 milioni e 130 mila euro nella disponibilità di un pregiudicato di Palagiano, con precedenti penali per usura. I finanzieri hanno agito su provvedimento della prima sezione penale del Tribunale di Taranto su richiesta della Procura. Il sequestro anticipato, finalizzato alla confisca, ha riguardato 16 appartamenti e sei terreni, a Palagiano e Palagianello, due auto, nonché disponibilità finanziarie.
Gli accertamenti eseguiti dal Nucleo di Polizia Tributaria di Taranto, previsti dal Codice antimafia, si sono incentrati sul tenore di vita, sulle disponibilità finanziarie e patrimoniali anche del coniuge e dei figli conviventi dell’indagato, rilevando una sproporzione con il reddito dichiarato. Il sospetto è che i beni accumulati siano frutto di attività illecite o ne costituiscano il reimpiego.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *