Sherbeth Festival 2020, il lucano Luigi Boninsegna tra i cinquanta finalisti

Dal Brasile al Giappone, passando naturalmente dall’Italia che fa da padrona con 38 gelaterie fra le 50 selezionate per questa particolare edizione di Sherbeth Festival. Ma la “bandiera” di Sherbeth sventolerà anche in tante altre nazioni, ed in particolare in Messico, Albania, Germania, Polonia, Bulgaria e Francia.
60 giorni, 50 città, 50 maestri gelatieri, 9 nazioni ed una sola grande community, sono questi i numeri di Sherbeth Experience, il format scelto per questa dodicesima edizione di Sherbeth Festival che vedrà protagoniste le 50 gelaterie selezionate dalla commissione, composta dai maestri gelatieri Antonio Cappadonia, Giovanna Musumeci, Arnaldo Conforto e Rubén Pili, che faranno da vetrina internazionale al festival. Tra i finalisti il lucano Luigi Buonansegna, Officine del Gusto, selezionato tra 650 candidature provenienti da oltre 150 paesi del mondo). 
Durante l’intero periodo dell a manifestazione il sito www. sherbethfestival .it diventerà il portale delle eccellenze del gelato artigianale. Un luogo, seppur virtuale, dove l’utente potrà trovare e conoscere i migliori Maestri gelatieri artigianali nel panorama internazionale. Ogni gelateria metterà in evidenza il materiale promozionale del festival ed i clienti, muniti della card Sherbeth, potranno provare un percorso sensoriale composto da 3 gusti garantiti dalla qualità di Sherbeth.
Anche quest’anno ovviamente verrà assegnato il Premio Procopio Cutò , il più prestigioso premio al mondo
sul gelato artigianale. La premiazione si svolgerà ancora una volta in Sicilia con una cerimonia che verrà organizzata nel pieno rispetto delle normative anti–covid. Proprio in questi giorni sono in fase di selezione i componenti della giuria che assegneranno l’ambito premio. 
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *