La Neuropsichiatria infantile e la riabilitazione in remoto: 1400 pazienti seguiti e migliaia di prestazioni in 3 mesi

Le restrizioni imposte dal Coronavirus superate grazie all’uso di Skype, Google Meet e Whatsapp. E all’alleanza terapeutica fra terapisti, bambini e genitori. Così un progetto sperimentale è diventato un modo alternativo, sicuro ed efficace di fare terapia. La ripresa dell’attività in presenza nei 16 centri NPIA territoriali.

Leggi tutto