Crac del gruppo “Fusillo” di Noci, notificato l’avviso di chiusura indagini per 14 persone

Stando alle indagini, il crac del 2019 sarebbe stato provocato da una serie di operazioni con cui gli imprenditori, con la complicità dei vertici della Banca Popolare di Bari, avrebbero sperperato i beni dell’azienda, tramite cessioni di quote e di immobili per un valore di circa 93 milioni di euro, accumulando debiti per circa 430 milioni di euro.

Leggi tutto