Terrorismo, arrestato un afghano a Bari

“Plauso e gratitudine all’incessante lavoro dei Carabinieri e di tutte le forze dell’ordine nella continua azione di prevenzione e contrasto al terrorismo internazionale. L’arresto a Bari di un afghano già fermato lo scorso anno, con l’accusa proprio di terrorismo internazionale, e inspiegabilmente subito dopo scarcerato è la spia di come l’Italia sia diventato un network del radicalismo jihadista. Ora nessun giudice pensi di rimetterlo in libertà, come capitato altre volte in passato. È assurdo, infatti, che un criminale terrorista si ritrovi libero di scorrazzare e delinquere, e magari fare anche proseliti, dopo tre giorni dall’arresto e a seguito di lunghe e meticolose indagini. Si metta subito su un aereo e lo si rispedisca nel proprio Paese a scontare gli arresti”. Lo dichiara il deputato Nuccio Altieri di Direzione Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *