Un giorno della vita: grande successo per il film girato in Basilicata

“Un giorno della vita” è l’opera prima del regista calabrese Giuseppe Papasso che ha scelto i paesaggi lucani per dar vita ad un film molto grazioso, commovente e curato nei minimi dettagli.

Protagonista della pellicola low budget è l’esordiente Matteo Basso nei panni di Salvatore, un bambino di dodici anni, con una grande passione per il cinema, costretto ad affrontare quotidianamente l’ostilità di suo padre Pietro, interpretato dall’attore materano Pascal Zullino, fortemente avverso alle inclinazioni del figlio.

Un giorno, l’annuncio di un vecchio proiettore da 16 millimetri fà nascere in Salvatore l’idea di creare un piccolo cinema. Però mancano i soldi. Salvatore non si perde d’animo e acquista il proiettore rubando il denaro che i militanti del partito avevano raccolto per mandare a Roma una delegazione per i funerali del compagno Palmiro Togliatti. Il furto viene scoperto e Salvatore finisce in riformatorio dove racconterà la sua storia ad un giornalista di provincia interpretato magistralmente da Alessandro Haber.

La prima nazionale del film si è svolta nella città di Matera lo scorso venerdì 14 gennaio alla presenza dell’intero cast compresa Mariagrazia Cucinotta che nel film adempie al suo dovere di madre protettiva e moglie fedele e rispettosa del ruolo del marito, ignorante ed egoista, la quale ha dichiarato di aver scelto di recitare nel suo dialetto siciliano perché diversamente la sua performance sarebbe stata forzata e poco spontanea.

I bambini, veri protagonisti, risultano bravi e spigliati, nonostante sia stata per loro la prima esperienza cinematografica.

Tra i protagonisti erano presenti gli attori lucani Nando Irene che ha ricoperto con bravura e spontaneità il ruolo di un militante comunista e Domenico Fortunato nei panni del segretario del partito.

Nel film non è mancata la partecipazione amichevole di Ernesto Mahieux che tratteggia con sicurezza la figura di un sacerdote di provincia.

A poco a poco ci si affeziona ai personaggi, e sul finale ci si commuove anche grazie all’aiuto di una ottima colonna sonora e di una buona fotografia. Un giorno della vita è un film dalle piccole passioni nel quale molti potranno ritrovare ricordi ormai lontani che ancora oggi fermentano nelle coscienze di ognuno con rassegnata malinconia ma allo stesso tempo con infinita tenerezza.

Da vedere!!!

La recensione di coomingsoon http://www.comingsoon.it/Film/Scheda/Video/?key=48388|5632

(Stefania Novembre)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *