Arrestato 33enne a Bella per spaccio di stupefacenti

I Carabinieri della Stazione di Bella, con l’ausilio dei militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Melfi, hanno arrestato in flagranza di reato un 33enne, di origini nigeriane, richiedente asilo, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, con l’ausilio di un’unità antidroga del Nucleo Cinofili Carabinieri di Tito, hanno eseguito una perquisizione nel domicilio dell’uomo, durante la quale sono state rinvenute e sequestrate 3 dosi di marijuana che l’uomo aveva nascosto all’interno dello zainetto da scuola dell’ignara figlia minore, oltre a 53 grammi della medesima sostanza abilmente nascosti nel bagno, pochi istanti prima che la consorte dell’uomo potesse riuscire a disfarsene attraverso la finestra, tentativo reso vano grazie alla provvidenziale reattività dei militari che si erano resi conto di tale iniziativa.
Sono stati poi recuperati dai Carabinieri altri strumenti e materiale utili al confezionamento della droga, oltre ad una piccola somma di denaro, ritenuta costituire il provento dell’attività delittuosa. Importante ai fini della buona riuscita dell’operazione, il contributo di Shark, esemplare di pastore tedesco in forza al Nucleo Cinofili dell’Arma potentina, e dal suo militare conduttore. All’esito degli accertamenti il 33enne, tra l’altro già gravato da precedenti specifici, è stato arrestato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *