Arrestato 37enne nel materano

Ancora un episodio di violenza all’interno delle mura domestiche e, purtroppo, ancora genitori anziani costretti a subire i maltrattamenti dei figli. Questa mattina, a Matera, i Carabinieri della locale Compagnia hanno tratto in arresto, in esecuzione di ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal Tribunale di Matera – Ufficio del G.I.P., un uomo di 37 anni ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia ed estorsione in danno dei propri genitori. Le indagini dei militari dell’Arma hanno consentito di ricostruire una triste situazione che si consumava all’interno dell’abitazione famigliare da quasi venti anni. Un periodo segnato per l’anziana coppia da continue vessazioni fisiche e psicologiche, cui si accompagnavano frequenti richieste di denaro da parte del giovane, nullafacente; richieste a volte camuffate con l’asserito bisogno di soldi per avviare una inesistente attività lavorativa o per la frequentazione di corsi. Quando, però, i soldi non venivano immediatamente concessi, le richieste si trasformavano in vere e proprie estorsioni, con insulti, minacce di morte e percosse a danno dei genitori. Fortunatamente, la coppia ha trovato il coraggio di porre un freno a questa situazione e, evidentemente esasperata e stanca di sopportare le violenze, si è rivolta ai Carabinieri del Comando Provinciale di Matera denunciando i fatti. Consapevoli del fatto che purtroppo sono più numerose di quanto si creda le situazioni sommerse di violenza e di maltrattamenti all’interno delle mura domestiche, specie verso anziani, donne e bambini, i Carabinieri del Comando Provinciale di Matera esortano le vittime a vincere la paura e la vergogna ed a non tollerare le vessazioni subite denunciandole, consentendo in tal modo ai militari di poter avviare ogni attività di indagine utile alla risoluzione della problematica ed alla protezione della persona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *