‘Ci Vuole un Fiore’, nelle scuole per sensibilizzare i ragazzi sul problema dei rifiuti

Da Settembre 2015 Made in Taranto, grazie a 105 negozi della sua Rete, sarà in tour per tutte le scuole di ogni ordine e grado di Taranto e provincia per sensibilizzare i ragazzi sul corretto smaltimento di rifiuti. A cominciare dai rifiuti prodotti nelle calde serate del piacere in auto. Quando profilattici e fazzolettini vengono regolarmente buttati dal finestrino in spiagge e campagne. Ci piacerebbe spiegare ai ragazzi che in un ambiente più pulito possiamo vivere tutti meglio. per sensibilizzare grandi e piccoli sensibilizzazione e di informazione circa la questione ambiente, rifiuti, futuro e opportunità.
L’iniziativa, denominata Ci Vuole un Fiore, prevede la collaborazione di presidi, insegnanti, commercianti, comitati e associazioni. Sono tutti chiamati a collaborare per immaginare e costruire insieme un nuovo futuro dove i rifiuti diventano un’opportunità o addirittura una risorsa. In particolare, abbiamo già chiesto al Comitato Plastiqqua’, all’associazione Kitesurf, a Jonian Dolphin e alla prof.ssa Enza Tomasell l’adesione al progetto.
Ci Vuole un Fiore si avvarrà di immagini e filmati per documentare i danni procurati all’ambiente dall’abbandono dei rifiuti in particolare in spiaggia, al mare, nelle campagne. Saranno che documenteranno efficacemente la gravità del problema. Dopodiché si passerà alla disamina delle soluzioni già in atto e dei prototipi, vere e proprie opportunità per il futuro del lavoro dei giovani. Infine, si mostrerà il lavoro svolto dai tanti comitati (Plasticaqquà, Pulsano d’Amare, Ammazza che litoranea, Ammazza che piazza, ecc) che, in modo molto fattivo e concreto, ogni settimana provvedono a ripulire spiagge e piazze dai rifiuti.
Ci Vuole un Fiore è un progetto di sensibilizzazione che sarà rivolto ai bambini (dai 4 anni in su) e ai ragazzi di scuole primarie e secondarie di Taranto e provincia. Il progetto è aperto a tutti. Tutti potranno collaborare e unirsi all’iniziativa di promozione, cultura e sensibilizzazione.
Per contatti diretti: www.madeintaranto.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *