Emergenza Covid-19, arrivano i soldi per sanificare i Comuni: 2 milioni ai comuni pugliesi e 181 mila alle province pugliesi

Firmati due decreti che ripartiscono due specifici fondi, assegnati al ministero dell’Interno dal decreto legge n. 18/2020. Un primo fondo da 10 milioni di euro, finalizzato a contribuire alla spesa per le maggiori prestazioni di lavoro straordinario del personale di Polizia locale dei comuni, delle province e delle città metropolitane ed un secondo fondo di 70 milioni di euro, finalizzato alle spese di sanificazione e disinfezione degli uffici, degli ambienti e dei mezzi di Comuni, Province, e Città metropolitane. Dei 70 milioni ripartiti, 65 andranno ai Comuni e 5 alle Province e alle Città metropolitane.  A ciascuno dei 7.904 Comuni italiani spetterà la somma “base” di 1.000 euro, laddove il resto verrà così ripartito: 19 milioni, cioè il 33%, in base alla popolazione residente; 38 milioni, cioè il 66%, in base al numero di contagi accertati (ed in questo caso faranno fede i dati del ministero della Salute per i casi fino al 10 aprile).

«In questa terribile occasione il governo Conte sta dimostrando, ancora una volta, una particolare attenzione per i Comuni nell’ottica di rafforzare sempre più una sinergia istituzionale tra livello nazionale e locale,riconoscendo il ruolo di prima linea e di sicurezza sanitaria per i governi locali. Invitiamo i Comuni ad attivarsi per attingere dai fondi messi a disposizione per la sanificazione. La ripartizione tiene conto della popolazione residente e del numero di casi di contagio da Covid-19 accertati. Ai comuni Pugliesi sono stati destinati oltre 2 milioni di euro e 181 mila euro alle province pugliesi. Nello specifico,solo per citare alcuni comuni, per Foggia città sono stati stanziati  82.524,55, per Manfredonia  30.455,03 , per San Marco in Lamis 14.814,76, per Vieste 6.513,28, per Torremaggiore 29.201,45, per San Nicando Garganico 14.775,91, per Lucera 19.832,43, per San Giovanni Rotondo 42.550,25, per Cerignola 33.309,77, per San Severo 35.301,10. Questo è l’ennesimo segnale che testimonia la vicinanza del Governo ai cittadini e alle realtà territoriali, vicinanza che è ancora più forte ed importante in questo momento di profonda sofferenza». Dichiarano i portavoce del M5s,Faro,Giuliano,Lovecchio, Menga,Troiano, Naturale e Pellegrini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *