Foggia, donna cade in un tombino

Poteva avere conseguenze molto più gravi la caduta occorsa ieri ad una donna di Foggia. Mentre percorreva il marciapiedi antistante la scuola Smaldone, la donna è caduta in un tombino della pubblica illuminazione, finendoci letteralmente dentro. Il “buco” in cemento era appena coperto da del compensato, evidentemente in pessimo stato di conservazione oltre che altamente precario ed instabile come materiale. E quindi è bastato che la vittima poggiasse lì sopra il piede per farlo cedere miseramente sotto ai suoi piedi. La donna ha riportato solo qualche escoriazione, oltre ad una caviglia gonfia.
“Ciò che colpisce è che, nonostante le ripetute telefonate, nessuno dal Comando di polizia locale mi ha risposto. C’erano delle persone intorno a me che mi hanno subito aiutata e soccorsa. Fosse andata peggio, potevo star lì ad attendere soccorsi mai giunti. – si è sfogata la donna – E se fosse caduto bambino, un anziano, cosa avremmo raccontato oggi?”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *