Giornata della memoria a Pisticci: Identità negate, genocidi e distruzione del patrimonio culturale

Etnie e Archeoart ancora insieme per ricordare la Giornata della Memoria. Due associazioni, forse le uniche del territorio, che promuovano iniziative importanti per diffondere messaggi di pace e solidarietà. Promosso da Antonio Caramuscio e Antonio Affuso, presidente e vicepresidente di Etnie, domenica 27 a Tinchi si terrà un incontro sulle diverse problematiche inerenti le distruzioni di beni materiali e immateriali, gli orrori operati dai conflitti armati e dai governi oppressivi, in una visione nazionale e internazionale e culturalmente trasversale. La Colonia Confinaria di Bosco Salice di Pisticci ospitò numerosi esponenti del mondo dell’arte, cultura e giornalismo, colpevoli di professare idee contrarie al regime. Dopo i saluti di Antonio Caramuscio, presidente Associazione Culturale Etnie, seguiranno le relazioni di Antonio Romano, autore di varie opere a carattere pedagogico che tratterà il tema “Non solo una follia”; Giuseppe Coniglio presenterà gli “Artisti e intellettuali perseguitati dal Fascismo” con particolare riferimento a quelli confinati a Pisticci; l’archeoetnologo Antonio Affuso “La vulnerabilità del patrimonio culturale nei territori di guerra”. Moderatrice Ada Preite, Archeologa. (Giuseppe Coniglio)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *