Michele Martulli, Fiavet Campania-Basilicata invita l’Assessore Regionale Leone a stilare un piano sulla sicurezza turistica lucana

Il 26 gennaio è stato firmato un importante accordo tra imprese e sindacati: “Vaccino subito agli addetti per far ripartire il settore”.

L’intesa, siglata da Fiavet, Federalberghi, Fipe, Faita, Assocamping, Assohotel, Assoviaggi, Fiba e Fiepe con i rappresentanti dei lavoratori di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs chiede “l’accesso tempestivo” alla campagna di immunizzazione, per dare sicurezza a tutti coloro che vogliono spostarsi.

Una soluzione ideale per un settore così importante per l’economia italiana, che potrebbe dare sicurezza a tutti coloro che vogliono spostarsi.

Il 6 gennaio Atex ha trasmesso direttamente e pubblicamente al Governo e a numerose associazioni la proposta di dare priorità nei vaccini agli operatori del turismo, dopo ovviamente il personale sanitario, gli anziani e i soggetti a rischio.

Un’ipotesi che dovrebbe seguire l’esempio di quanto è già avvenuto e sta avvenendo nel comparto sanitario.

L’accordo, spiegano: “E’ stato accolto con soddisfazione dalle parti stipulanti, perché individua nella vaccinazione contro il Covid-19 uno strumento utile a garantire l’esercizio in piena sicurezza dell’attività turistica sia con riferimento agli addetti, sia riguardo alla generalità della popolazione”.

“In considerazione della necessità di riservare ai lavoratori del settore turismo particolare attenzione nell’attuazione del piano vaccinale, le parti richiedono alle autorità centrali e locali l’inserimento degli stessi tra le categorie prioritariamente destinatarie della vaccinazione, alla luce dell’esigenza di tutela delle attività che continuano ad assicurare il servizio nonostante l’esposizione al rischio. Per garantire il successo della campagna vaccinale, le parti hanno infine concordato di attivarsi per promuovere, tra i lavoratori occupati, campagne di informazione e sensibilizzazione finalizzate alla vaccinazione contro il Covid-19”.

E’ da questa importante notizia che Michele Martulli, responsabile regionale per la Basilicata di Fiavet Campania-Basilicata, ribadisce l’urgenza di convocare un tavolo tecnico con la Regione Basilicata, la Provincia di Matera e Potenza e gli assessori comunali al Turismo, nonché i sindacati e le ASL, per far partire in piena sicurezza il piano turistico, dopo aver organizzato un piano di somministrazione vaccinale:

“Non possiamo perdere altro tempo. Se la nostra regione non vuole restare indietro e continuare a perdere profitto dal comparto turismo, deve attivarsi al più presto, prima a livello sanitario e poi a livello programmatico dell’imminente nuova stagione turistica estiva.

E’ arrivato il momento di agire e di ricevere risposte celeri dall’Assessore alla Sanità, Rocco Leone. Sarebbe utile istituire al più presto dei “poli” dove effettuare tamponi rapidi nei centri turistici come Matera, Potenza, Melfi, Maratea (per la zona Tirrenica), Policoro (per la fascia Jonica). Siamo a febbraio e c’è ancora tanto tempo per pianificare in maniera perfetta con Asl e Asm di Matera e Potenza, un piano di vaccinazione e di controllo contro il Covid-19. Solo così possiamo ripartire in piena sicurezza.

Il Tavolo sarà utile anche per affrontare il problema del trasporto turistico, coinvolgendo anche l’assessore Donatella Merra e risolvere tutte le criticità. Una fra tutte, le navette dall’aeroporto e dalla stazione di Bari e Napoli, in direzione Matera e Potenza,  la stazione di Ferrandina Scalo e Metaponto , per agevolare il trasporto dei turisti verso le località turistiche interne come la Provincia di Matera , le Dolomiti Lucane, il Vulture-Melfese, il Pollino-Lagonegrese e quelle delle fasce joniche e tirreniche”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *