Pulsano, il consigliere Di Lena chiede la dismissione degli autovelox lungo la litoranea Pioggia

Battaglia a colpi di carte bollate sulle multe scattate lungo il tratto pulsanese della litoranea Pioggia. A darne notizia è stato il consigliere comunale di opposizione di Pulsano, Angelo Di lena, che sottolinea come siano molti i ricorsi presentati contro le sanzioni scattate con i photored.
“L’installazione degli autovelox lungo la litoranea pulsanese, e a breve ne saranno attivati altri, si è rivelata per il Comune un vero e proprio boomerang ai danni dello stesso ente, visti i risultati dei ricorsi proposti dai cittadini. Le multe agli automobilisti si sono, infatti, scontrate con la dura realtà delle molte cause perse dal comune contro chi ha fatto ricorso. La situazione doveva essere esaminata nel consiglio comunale di sabato, ma non si sa ancora per quale motivo la maggioranza a poche ore dal dibattito ha ritirato il punto riguardante 15.023,56 euro di sentenze esecutive passate persino come debiti fuori bilancio”, ha detto Di Iena, che ha successivemente chiesto la dismissione degli autovelox.
“Dalle risultanze delle sentenze emesse dai giudici di pace di Taranto – aggiunge il consigliere – è emerso che alcune apparecchiature autovelox installate nei vari siti in oggetto non erano omologate, mancavano delle periodiche verifiche e validazioni e non erano posizionati in luoghi idonei. Quanto accaduto è un fatto grave che fa riflettere perché denota un certo pressapochismo da parte del Comune nel gestire questa vicenda. La pioggia di ricorsi ai danni del Comune è la testimonianza di quanto questa situazione sia sfuggita di mano. Ritengo che gli autovelox rappresentino un’inutile deterrente. Sarebbe stato meglio investire nella realizzazione di strade più sicure, coprendo le buche prodotte dalle piogge, predisponendo dei guardrail, rifacendo l’asfalto dove necessario”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *