Riunione della Commissione consiliare all’Innovazione e Servizi Civici presso l’Hub di San Rocco per fare il punto sulla situazione della Casa delle Tecnologie Emergenti di Matera

Si è riunita ieri la Commissione consiliare all’Innovazione e Servizi Civici presso l’Hub di San Rocco per fare  il punto sullo stato dell’arte della Casa delle Tecnologie Emergenti di Matera. D’intesa con il Presidente di Commissione Mimma Carlucci e l’assessore al ramo Angelo Cotugno, si è voluto illustrare ai consiglieri l’articolazione degli interventi  messi in campo dai partner scientifici: CNR, POLIBA e UNIBAS volti a rendere Matera centro di riferimento ed eccellenza nazionale e internazionale  per l’applicazione delle Tecnologie Emergenti: Intelligenza Artificiale (AI), Blockchain, Internet on Things (IoT) e 5G nel campo della creatività,della cultura e in ambito urbano.

Dal Gemello Digitale che, attraverso un sistema hardware (reti di sensori) consentirà l’acquisizione di dati per analisi ed elaborazioni di modelli e servizi gestibili dalle startup, alla realizzazione della “Casa” come luogo laboratoriale dedicata: al settore audiovisivo (in Realtà Virtuale, aumentata e mista),alla Blockchain, alla Quantum Key Distribution, alla Robotica e stampa 3D, sarà possibile acquisire un patrimonio di competenze digitali a disposizione dei cittadini, delle imprese, delle istituzioni, del mondo scientifico e scolastico che supporti la domanda di professionalità richiesta dal settore imprenditoriale e di ricerca.

 

La CTEMT è dunque una grande opportunità di crescita culturale ed economica per il territorio locale, nazionale e internazionale e Matera assume la considerazione di luogo centrale per la sperimentazione e innovazione.

Fondamentale, nei prossimi mesi, sarà il lavoro di concerto, tra la Presidente Mimma Carlucci e l’assessore Angelo Cotugno, per concretizzare un’operazione importantissima per la città di Matera avviata tutta in area Movimento 5 Stelle con l’impegno del Ministro Di Maio e dell’allora sottosegretaria Mirella Liuzzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *